Ti sei mai chiesto, in un senso più profondo: cos’è il sesso? A cosa mi riferisco con il termine “sesso”?

Nella lingua comune, la parola “sesso” fa riferimento solamente al coito o la copula. Ebbene, ci riferiamo all'inserimento del pene eretto nella vagina per piacere sessuale, riproduzione o per entrambi i motivi. Per la maggior parte di noi, con “sesso” facciamo riferimento solamente alla penetrazione vaginale, lasciando da parte tutte le altre pratiche sessuali fra persone del sesso opposto o fra omosessuali. Questo concetto sbagliato sulla sessualità si deve al fatto che fino ad ora il piacere si è concentrato sempre e quasi esclusivamente sul sesso maschile.

Ciò nonostante, ora che stiamo cercando di superare queste barriere ideologiche e di genere, possiamo iniziare a pensare al “sesso” come un’unica parola che riunisce qualsiasi tipo di pratica, dai “preliminari”, cioè l’anticamera del sesso penetrativo, fino alla penetrazione, sia essa vaginale o anale. I preliminari sono la rappresentazione di un lato molto caratteristico di noi essere umani, perché implicano un gioco sensoriale che va oltre l’atto sessuale in sé. Inoltre, sono fondamentali per ottenere maggiore piacere nell’atto sessuale, soprattutto per il piacere femminile.

La caratteristica a cui ci riferiamo, e che ci rende diversi dalle altre specie animali è l’erotismo. Lo spiegava bene il filosofo francese Georges Bataille, l’erotismo è “innanzitutto un esercizio o una prova di comunicazione”. La “vertigine inebriante” dell’erotismo si trova nei gesti, nella comunicazione sensuale ed erotica e nelle azioni che precedono al “sesso” in sé.

Qui ti spiegheremo aneddoti e curiosità sui preliminari, più due pratiche che puoi provare con la tua coppia o con una bellissima escort a Barcellona. ;)

Zone erogene

Si sa bene che l’eccitazione genitale si ottiene attraverso la vasocongestione, cioè con un’accumulazione e vasodilatazione di quest’area. Questo succede perché quelle zone sono molto sensibili al tatto. Ciò nonostante, ci sono altre zone erogene, oltre i genitali, che aumentano l’eccitamento in un modo inaspettato. I preliminari hanno la grande virtù di focalizzare la loro attenzione anche su queste zone “extra” ai genitali stessi.

In generale, il corpo umano è altamente sensibile al tatto, e le esperienze sessuali sono molto soggettive - ciò che è molto eccitante per alcuni, per altri è insopportabile. Però, sì è vero che esistono delle zone erogene che tutti abbiamo in comune tutti noi a grandi linee. La più importante, e paradossalmente la più dimenticata di tutte, è il cervello.

Il cervello reagisce in modo molto intenso sia se qualcuno ci accarezza, sia se vediamo qualcuno che viene accarezzato, perché lo stimolo cognitivo-visuale è uno dei quattro componenti che giocano un ruolo fondamentale nell’eccitamento sessuale. Gli altri tre fattori sono quello emozionale, motivazionale e psicologico, che si attivano in quest’ordine dallo stimolo visuale. L’influenza del cervello nell’eccitamento sessuale è molto grande e moltissimi studi molto significativi lo hanno dimostrato empiricamente. Uno di questo è quello dell’Università di California e si è portato a termine su un gruppo di uomini eterosessuali.

Prima di tutto, gli hanno fatto vedere un video in cui una donna gli accarezza la gamba e un altro in cui un uomo li accarezza nello stesso modo. Poi, hanno monitorizzato la reazione dei loro cervelli, e hanno notato che per loro era più piacevole quando si trattava della carezza di una donna. Ciò nonostante, non sapevano che in realtà… Era la stessa donna che li toccava e la differenza di sesso nel video era un ritocco audiovisual!

Dunque, dopo aver visto l’importanza del cervello per i preliminari, ora disegneremo molto velocemente una mappa sui punti più conosciuti che puoi accarezzare, baciare, coccolare per rendere efficace al massimo la tua esperienza sessuale. Questi sono la nuca, la pianta dei piedi, la parte posteriore del ginocchio, il lobulo dell’orecchio, e molti altri.

Il sesso orale

Tacito, storico dell’Impero romano, racconta che Nerone, mentre torturava alla schiava di sua moglie Ottavia affinché confessasse l’adulterio di quest’ultima, le rispose: “la vagina di Ottavia è più pulita della tua bocca”. Questa risposta si deve al fatto che nell’epoca degli antichi romani, la fellatio e il cunnilingus fossero le pratiche che causassero più infamia di tutte nella reputazione di una persona. Per fortuna, ora i tempi sono cambiati - più o meno - e ci godiamo molto apertamente il sesso orale.

Prima di tutto, non bisogna vergognarsi o vivere questa parte del sesso come un lavoro o una gara a chi lo succhia/la lecca meglio. Sai bene che il premio, alla fine, è uguale per tutti. Il sesso orale è molto importante, potremmo dire che è il re dei preliminari. Anzi, osiamo andare oltre e diciamo: è il re del sesso. Il motivo è semplice, non esiste un atto che provochi più intimità, complicità e connessione umana che il sesso orale.

Mentre il sesso penetrativo può risultare a volte un atto meccanico, infatti lo spagnolo è una lingua molto grafica e lo definisce a volte come “metti-togli” (la traduzione è mia e letterale), non può succedere la stessa cosa col sesso orale.

Forse si possono descrivere delle linee guida per farlo perfetto, come ad esempio, non usare i denti, mordicchiare senza esagerare, bagnare abbondantemente con la saliva e fare contatto visuale, ma in questo preliminare ti stai dando corpo e anima alla tua coppia sessuale. Inoltre, non esiste una regola fissa, un movimento che si ripeta o una combinazione vincente. Ed è proprio questo che lo rende così speciale.

Apri la porta sul retro

C’è speranza per coloro che hanno voglia di scappare dalla dittatura del sesso vaginale. Inoltre, si può sostituire con una pratica sessuale indipendente dal sesso penetrativo? Sì. Allora, siete pronti per poter esplorare le meraviglie dell’ano. Sia gli antichi greci, sia i vasi della civiltà Mochica del Perù possono dimostrare che già da tempi remoti esisteva un vero e proprio interesse per tutto ciò che fosse anale. Durante quell’epoca, queste pratiche, siano esse penetrative o preliminari, non si vincolavano all’orientamento sessuale della persona, bensì quello che definiva la tua sessualità e le sue pratiche era la tua classe sociale. Quindi con chi andavi a letto, e con chi potevi fare tutti i preliminari che vuoi.

C’è anche un motivo fisiologico per cui gli uomini, da tempi antichi fino ad oggi, ricevono un enorme piacere con la stimolazione anale. Tutti gli uomini hanno un punto G. Questo punto G è una ghiandola che si trova giusto sotto la vescica e dietro il condotto anale. Il rimming (o anulingus) è una pratica quasi sconosciuta tra gli eterosessuali più ingenui, ma fa raggiungere punte di piacere molto alte per il sesso maschile.

Beh… Le escort del Perla Negra sanno molto bene come farlo e come darti molto piacere con i preliminari. Vieni a scoprirlo!